LABORATORIO  PER
PROVE TECNOLOGICHE SUI MATERIALI

Obiettivo

Effettuare prove di trazione e compressione su materiali.

Ipotesi

(Dopo aver visto la macchina universale idraulica per le prove tecnologiche e aver capito il funzionamento)

A seconda del tipo di materiale, della forma del campione, del diametro dello stesso, dovrebbe variare la resistenza alla trazione a alla compressione e quantitativamente sarebbe possibile stabilire il carico unitario di ciascun materiale. Occorre calcolare il carico unitario, dividendo il carico totale in newton fornito dal dinamometro della macchina universale per la sezione del campione considerato espressa in mm2 per poter confrontare la resistenza alla trazione e alla compressione dei materiali studiati.

Materiale

Macchina universale a funzionamento idraulico, (visibile nella foto a fianco, con dinamometro a lancetta in primo piano), diversi campioni, principalmente metallici (provette), ma anche campioni di corde, di fibre sintetiche,  parallelepipedi di ferro e cubi di legno di rovere.

Procedimento

Allontanare le morse ferma -campioni della macchina universale per poter inserire la provetta di materiale da sottoporre a test tecnologico di trazione o di compressione. Bloccare la provetta con le morse e azionare la macchina che nel frattempo ci consente di rilevare su un dinamometro a lancetta (osservabile nella foto) la forza cui stato sottoposto il materiale in newton.

Durante l'operazione la macchina produce anche un grafico in diretta che mostra l'andamento del fenomeno e il punto di rottura. Inseriamo l'uno dopo l'altro il filo di acciaio, un cilindro di acciaio per cemento armato e un cilindro di acciaio dolce, un filo di corda sintetica, un cilindro di ottone e uno di alluminio e li sottoponiamo a prove di trazione. Poi sottoponiamo a prove di compressione due prismi di metallo posti l'uno sopra l'altro e due cubi di legno, l'uno posto in modo che la compressione avvenga in direzione perpendicolare all'andamento delle fibre del legno, l'altro in direzione parallela alla direzione delle fibre del legno.

Osservazioni